Donatella Tubino Presidente della sezione di Torino della Lilt (Lega Italiana Lotta ai Tumori)
AMBASCIATRICE 2018 di #JustTheWomanIAm!

1) Che donna è Donatella nella vita quotidiana e nel lavoro; quali sono le difficoltà che si trova ad affrontare?
Sono laureata in scienze biologiche. Insegno chimica e biologia al liceo classico – scientifico Newton di Chivasso. Il mio hobby è il giardinaggio, scarico stress, prendo aria buona e alla fine della giornata sono sovente soddisfatta. Il mio grande impegno, oramai da 20 anni, è nella associazione LILT ed è dal 2010 che svolgo la funzione di Presidente della Sezione di Torino. Essere Presidente LILT vuol dire dedicare tutti i giorni molte ore. L’insegnamento rimane il “lavoro più bello del mondo”. Noi docenti viviamo tutti i giorni con i nostri studenti, con la loro contagiosa voglia di vivere, allegria e spensieratezza. In alcune occasioni tristi della mia vita sono stati proprio loro le mie stampelle. L’adolescenza non è un periodo facile , mi piace immaginarla come un’ altalena che alterna momenti felici a quelli malinconici e i nostri studenti si lasciano ciondolare. La difficoltà sta nel comprendere le loro richieste, nel cogliere l’attimo per conquistare la loro fiducia e nel saper dosare la confidenza ed il rispetto in tutto il percorso scolastico. Raggiunto questo equilibrio, sarà tutto in discesa. Sono anch’io una mamma. Mio figlio si chiama Marco. Ora è un medico stimato per la sua professionalità, per la sua attitudine all’ascolto, virtù non così scontata e sempre più rara.

2) Siamo ormai giunti alla quinta edizione di JUST THE WOMAN I AM, manifestazione che si terrà domenica 4 marzo in Piazza San Carlo a Torino a favore della ricerca universitaria sul cancro. Cosa ne pensa di questo evento unico nel suo genere e perché la LILT ha “scelto di non mancare”?
La Manifestazione Just the Woman I am è “La Manifestazione”. Io riesco tutte le volte ad emozionarmi. Vedere scendere in campo donne e uomini, grandi e piccini, tutti con lo stesso obiettivo mette una gioia immensa. In quei momenti ti rendi conto che non ci sono più differenze di religione, di colore della pelle, di fede politica. Esisti solo tu e la lotta contro il cancro. Credi in ciò che fai e ti sorprende sapere che migliaia di persone la pensano esattamente come te. Questo è davvero fantastico! Questa manifestazione ci fa sentire unici ed indispensabili. La LILT, formata da persone straordinarie e volontarie instancabili, scende in campo perché crede fortemente nella ricerca universitaria. La ricerca insieme alla giusta prevenzione, possono essere davvero risolutive. Non dimentichiamo che molte patologie tumorali sono state individuate e curate (penso a molte forme leucemiche, al cancro al seno)e altre si possono controllare per molti anni. Un tempo erano vere sentenze di morte, ora si guarisce!! Questo sicuramente grazie alla ricerca e alla maggiore attenzione che la gente ha nel curarsi e nel prevenire.

3) Marzo è il mese della prevenzione, quali sono le iniziative da voi proposte?
Nel corso dell’anno due sono le manifestazioni organizzate e volute dalla Sede centrale LILT. A marzo la Settimana Nazionale della Prevenzione Oncologica e ad ottobre la Campagna Nastro Rosa per la prevenzione al seno. Nel mese di marzo verranno svolti incontri nelle scuole di ogni ordine e grado, grazie ad un protocollo di intesa tra il MIUR e la LILT Nazionale. Verranno trattati temi come l’importanza della giusta alimentazione e il valore che può avere nella crescita l’attività fisica. Sono progetti ideati dalla Dott.ssa Maria Vittoria Oletti, oncologa, e dalla Dott.ssa Alessandra Mandriani, psicologa, entrambe volontarie LILT. Avendo avuto un grande successo, questi progetti sono stati adottati in molte scuole d’Italia. In marzo inoltre, troverete nelle piazze le volontarie che proporranno l’olio di oliva della LILT. L’obiettivo è quello di raccogliere fondi e dare informazioni. Per ulteriori informazioni non esitate a telefonare alla Segreteria LILT al numero 011/836626 dal lunedì al giovedì dalle ore 9.00 alle 13.00 – dalle 14.00 alle 17.00, il venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

4) Come ci si associa alla LILT?
Associarsi è semplice. Ci sono vari modi per poter versare la quota associativa di 15,00 euro:
– Recarsi personalmente presso la sede, così avremo modo di conoscerci;
– Effettuare un versamento sul c/c bancario:
– IBAN: IT 10 A 02008 01046 000001070757 BANCA UNICREDIT SPA;
– Effettuare un versamento sul c/c postale:
– Numero conto: 15406101IBAN: IT 21 G076 0101 00000001 5406101;
– Rivolgersi alle nostre DELEGAZIONI.

Come Donatella, sostieni anche tu la ricerca universitaria sul cancro, iscrivendoti alla corsa non competitiva o alla camminata di domenica 4 marzo in Piazza San Carlo a Torino.
Iscrizioni su www.torinodonna.it/iscrizioni

FOLLOW US

Facebookfacebook.com/torinodonna (LIKE US!)
Instagram@torinodonna
Twitter
twitter.com/TorinoDonna