Il pubblico delle grandi occasioni, tra cui molti studenti e docenti dell’Università e del Politecnico di Torino, ha accolto con entusiasmo e partecipazione la LEZIONE-SPETTACOLO “JUST THE WOMAN I AM A TEATRO” che si è svolta ieri, lunedì 11 marzo, a partire dalle ore 20,45 al teatro Carignano.
I testi e la regia sono stati seguiti da Alessandro Perissinotto, messi in scena nell’ambito delle iniziative della sesta edizione di Just the Woman I Am, evento di sport, cultura, benessere e socialità organizzato dal Sistema Universitario torinese a sostegno della ricerca universitaria sul cancro. La serata è stata organizzata dal sistema universitario torinese con il supporto del Teatro Stabile Torino – Teatro Nazionale e della Città di Torino.
Avvalendosi dell’energia narrativa propria della messa in scena teatrale, il testo di Perissinotto è stato affidato all’interpretazione dell’attrice torinese Laura Curino, e ha legato 6 brevi talk scientifici di docenti dell’Università e del Politecnico di Torino, delle più diverse discipline, dalla fisica alla letteratura, dall’ingegneria alla medicina. Il lavoro, scritto e presentato per la prima volta in occasione della corsa che si è svolta domenica 3 marzo, si è interrogato sui temi della salute, dello sport e della donna. Dopo aver portato le donne (e gli uomini) a correre per le strade di Torino, l’evento è continuato al teatro Carignano con una riflessione sulla “medicina preventiva più naturale che ci sia”, cioè sulla relazione virtuosa tra una corretta alimentazione, un’adeguata attività fisica e una buona salute. Lo ha fatto trasformandosi in una “lezione-spettacolo” piena di musica, di storie, ma anche di interventi scientifici. Al quartetto Frubers in the sky è stato affidato il compito di condurre lo spettatore in un percorso che ha coniugato canzone e cibo, con sorprendenti arrangiamenti jazz.

????????????????????????????????????foto SOFIA
Ad aprire la lezione-spettacolo il moderatore Andrea Ippolito, Direttore Generale CUS Torino, che ha chiamato sul palco il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Torino Gianmaria Ajani, il Magnifico Rettore del Politecnico di Torino Guido Saracco, il Presidente del Teatro Stabile Torino Lamberto Vallarino Gancia, il Presidente CUS Torino Riccardo D’Elicio, la Prorettrice dell’Università degli Studi di Torino Elisabetta Barberis, la Prorettrice del Politecnico di Torino Patrizia Lombardi, la Direttrice Generale dell’Università degli Studi di Torino Loredana Segreto e la Direttrice Generale del Politecnico di Torino Ilaria Adamo.
I docenti dell’Università e del Politecnico in ordine di apparizione sono stati:
– Alberto Rainoldi Università di Torino – Dipartimento di Scienze Mediche
– Samanta Rosati Politecnico di Torino – Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni
– Silvia Novello Università di Torino – Dipartimento di Oncologia
– Laura Gastaldi Politecnico di Torino – Dipartimento di Scienze Matematiche
– Alessandro Perissinotto Università di Torino – Dipartimento di Studi Umanistici
– Barbara Bruschi Università di Torino – Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione
Il quartetto jazz “Frubers in the sky” format da: Silvia Carbotti (voce solista Università di Torino – Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione), Max Carletti (chitarra), Stefano Profeta (contrabbasso), Paolo Franciscone (batteria).

Galleria fotografica da domani su Facebook: facebook.com/torinodonna
Web: www.torinodonna.it
Facebook: facebook.com/torinodonna (LIKE US!)
Instagram: @torinodonna
Twitter: twitter.com/TorinoDonna
#JustTheWomanIam #conLEI #TorinoDonna
#ognidonnavale #sceglidinonmancare #pinkisthenewgreen