GirlsTech combatte il gender gap nel mondo digitale  valorizzando i talenti della “tecnologia al femminile”

Il 7 febbraio l’Italia celebra la Giornata Nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo, per imparare a dire no alla violenza verbale e fisica che le persone più deboli possono subire, spesso, nel mondo della scuola e, sempre più, in rete. Uno studio condotto dalla Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (Sipps) ha rivelato che oltre il 50% dei ragazzi tra gli 11 e 17 anni ha sperimentato in prima persona il bullismo. Il 22,2% è stato vittima anche di cyberbullismo.

La lotta a questa forma di violenza, che fa leva sulla discriminazione, passa dalla promozione del suo valore antitetico: l’inclusione.

Per costruire un futuro in cui non si ragioni più per stereotipi o identità di genere ma esclusivamente in base ai talenti e alle aspirazioni di ciascun individuo occorre creare uno spazio di confronto sulle strategie e le iniziative da intraprendere.

Per questa ragione, JTWIA e CUS Torino promuovono GIRLS TECH, l’iniziativa di Synesthesia, The Digital Experience Company da sempre promotrice di parità e inclusione nel settore tecnologico, che combatte il gender gap nel mondo digitale valorizzando i talenti della “tecnologia al femminile”. L’evento, giunto alla 2a edizione, andrà in scena al Talent Garden di Torino (Fondazione Agnelli) l’11 febbraio, nella giornata internazionale indetta dall’ONU a favore delle donne dedite alla scienza, in questa data proprio per sensibilizzare il pensiero comune sul tema della ricorrenza.  

Per questo abbiamo deciso di investire su progetti che promuovono l’impegno femminile combattendo il gender gap su diversi fronti, a partire dal settore digitale che ci appartiene, per arrivare a coprire anche quello sportivo, affiancando il CUS Torino e le sue iniziative tra cui “Just The Woman I Am” in programma l’8 marzo” dichiara Riccardo Recalchi, Ceo di Synesthesia.

I Torino Digital Days aprono infatti i battenti con l’idea di rafforzare la presenza della “tecnologia al femminile” e porre l’attenzione sul focus del gender gap nel mondo digitale. 

Il format promosso da Synesthesia getta quindi basi concrete affinchè questi presupposti siano effettivi l’ 11 febbraio presso il Talent Garden di Torino (Fondazione Agnelli), con professioniste dell’ambito STEM legate al mondo del business, dell’accademia e del sociale che si raccolgono nell’ottica di attivare preziose dinamiche di networking: Paola Scarpa (Google Italy), Ella Marciello (Ribelli Digitali, partner of MORE & Hella Network), Livia Iacolare (Facebook), Erika Perez (EXAR Social Value Solutions), Elena Ramondetti (Banco Azzoaglio) e Marta Regge (Web evangelist) a partire dalle ore 14 si alternano con speech individuali, portando ognuna il proprio personale contributo ispirazionale di empowerment al femminile volto ad incentivare un maggior numero di donne a intraprendere studi e carriere STEM.

– 5💜 #GirlsTech2020 #STEM #NoGenderGapinTechhttp://www.girlstech.it/agenda/

Pubblicato da Girls Tech su Giovedì 6 febbraio 2020

Sabato 15 pomeriggio invece, ospitato da Palazzo Barolo, è improntato su laboratori tecnologici coordinati dai coach di FuturMakers riservati a bambine e ragazze tra i 7 e i 14 anni, per avvicinarle al mondo digitale attraverso desk interattivi e workshop.

In molti Paesi del mondo il gender gap tecnologico è ancora oggi fortemente presente, e GirlsTech, ispirandosi ai valori della Corporate Social Responsibility, intende proporre una visione globale di cambiamento partecipato, condiviso e collaborativo che garantisca pari opportunità didattiche, formative e lavorative tra ragazze e ragazzi in una nuova fase storica in cui differenti condizioni non possono più essere ignorate.

L’accesso è libero su prenotazione. 

Tutte le informazioni su www.girlstech.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *